Inter, Ausilio: “Il prossimo sarà un mercato mirato. Shick? Con Ferrero si è parlato di altro”

ausilio

Il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, ha parlato ai microfoni di Premium Sport della Sampdoria ma anche dei possibili sviluppi societari e di mercato per il club nerazzurro:

Sull’incontro con Ferrero: “Abbiamo parlato di cinema, mi vuol vendere il cinema. Ferrero è divertente, simpatico ma anche serio per avere organizzato una Sampdoria molto buona. Abbiamo parlato del più e del meno, non di mercato”.

Sulla prossima finestra di mercato: “Sarà fatto con l’obiettivo di rinforzare una rosa di qualità e già competitiva. Non punteremo ai top player, ma a giocatori funzionali al progetto. Mancano nove partite, ci devono essere conferme dalla rosa. Poi tireremo le somme, ma oggi siamo proiettati con delle idee ma è ancora lunga, ci devono essere squadre che vendono e giocatori che accettano”.

Sulla difesa: “Quando parli di una squadra forte devi esserlo da dietro. Siamo migliorati come reparto, il lavoro di Pioli è evidente. Lo spostamento di Medel ci ha dato solidità, poi ci faremo trovare pronti per cogliere le occasioni”.

Sul budget: “Non si è parlato tanto di questo, dobbiamo stare attenti ai paletti dell’UEFA. Sarà un mercato di qualità, ma al di là dei numeri deve essere funzionale a ciò che ci serve. Poi, se si può spendere meno è meglio”.

Su Pioli: “Il suo futuro non dipende dal posizionamento di questa stagione, una società seria programma al di là dei risultati di una singola partita. Il lavoro di Pioli è ottimo, i risultati sono arrivati, qualche partita si può perdere ma ciò non vuol dire buttare via tutto. Abbiamo nove finali, daremo il massimo anche se abbiamo davanti squadre partite bene e che ora stanno monetizzando. Ma nulla va tolto al lavoro di Pioli e dello staff”.

CONDIVIDI
Lascia un commento