Victor Osimhen, 90 giorni di recupero per l’operazione allo zigomo

Il Napoli, prima squadra in classifica, tiene con il fiato sospeso tutti gli appassionati di Serie A, oltre che i tifosi della squadra. È alla sua prima sconfitta e questo non è il suo unico problema, per novanta giorni circa il Napoli perde uno dei suoi marcatori più forti (https://betn1link.info/scommesse.html): Victor Osimhen. Prima di raccontare quello che gli è successo, ripercorriamo carriera e caratteristiche sportive.

Victor Osimhen o meglio Humble Victor

Humble Victor è il soprannome di Osimhen datogli dai tifosi del Lilla, squadra dove ha giocato per un anno. Victor Osimhen è un giocatore che ama il ruolo di punta centrale, un attaccante molto forte, importante tanto per il Napoli quanto per la sua squadra nazionale, il giocatore è nigeriano ed è nato nel 1998. Negli anni passati ha giocato anche con il Wolfsburg e il Charleroi, conosce quindi bene il calcio tedesco e anche la Champions League. In questo campionato, al Napoli ha regalato goal importanti e la squadra è in vetta con 10 vittorie, due pareggi e solo una sconfitta. Ha ottenuto 32 punti grazie anche ai 26 goal effettuati, un risultato importante ma sotto al numero del Milan, anche questo club è alla sua prima sconfitta.

Cosa è successo a Victor Osimhen

Durante Inter Napoli, l’attaccante in un infortunio ha urtato un altro giocatore. L’urto ha provocato fratture e schiacciamento nella zone dell’orbita e delle zigomo sinistro. Questa è la prima situazione venuta fuori all’ospedale Niguarda di Milano, dove il giocatore è stato portato in urgenza per le prime cure e diagnosi. Visitato da diversi esperti del reparto di chirurgia maxillo facciale ne è venuto fuori un viso con ossa spostate e un danno grave a livello estetico e funzionale. La chirurgia maxillo facciale tra diagnosi e interventi richiede l’utilizzo di strumenti specifici, computer, operazioni al millimetro complicatissime. L’operazione chirurgica è poi avvenuta a Napoli, quella che sembrava potesse essere un esito dai tempi di recupero più brevi si rivelerà una situazione ancor più difficile.

Intervento Maxillo Facciale a Victor Osimhen

Già a Milano, gli esperti medici avevano spiegato che la ricostruzione dello zigomo di Osimhen avrebbe richiesto placche e viti in titanio. L’operazione è avvenuta a Napoli, c’è chi dice sia durata tre ore, chi un’intera mattinata concludendosi poco prima di pranzo. Per rimettere a posto il viso di Osimhen sono state inserite sei placche e ben 18 viti per sistema un danno estetico e funzionale molto grave. Grattura allo zigomo ma anche di altre ossa facciali, in più delle conseguenze anche vicino all’occhio. Il medico intervistato, il professor Gianpaolo Tartaro, ha parlato di uno schiacciamento provocato dall’forza d’urto con l’altro giocatore. Il risultato è un decorso per il recupero più lungo, durerà novanta giorni, significa che l’attaccante del Napoli potrebbe rientrare a marzo o a fine febbraio. Salterà anche la Coppa d’Africa. Per Spalletti saranno tempi duri, perché mancano anche altri giocatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *