Il Milan si allena, dal 7 maggio gruppi da 12 sul campo

Il Milan è protagonista di una grande ripresa in campo: gli allenamenti ripartono e saranno collettivi. Come spiega, Sky Sport che ha dato la notizia pubblicando diversi video, sono iniziate le visite mediche a gruppi.

 

I giocatori torneranno a prepararsi giovedì 7 maggio su tre campi, si alterneranno tra mattina e pomeriggio gruppi da 12 persone più i portieri e lo staff.

 

Le visite mediche stanno impegnando tutta la squadra compreso lo staff e il mister. Per il controllo presso la clinica Madonnina i gruppi sono di 7 e otto persone, effettuano test con elettrocardiogramma e analisi del sangue. Continueranno fino a dopo domani.

 

Nei gruppi compare anche il nome di Bonaventura, nonostante l’avvicinarsi della fine stagione e del suo addio al Milan. Come riporta il sito ufficiale della Gazzetta, il Club non ha rinnovato il contratto in scadenza. Un centrocampista che però non sarà dimenticato, un bomber considerato il secondo migliore dell’ultimo decennio.

Addio al bomber Bonaventura, tornerà nel Bergamo?

L’addio del bomber Bonaventura è chiacchierato da molto tempo, soprattutto nel Fantacalcio scelto con un punteggio da 7. L’Eco di Bergamo in un articolo del 10 aprile riporta due pensieri sul futuro del giocatore da fine giugno.

C’è chi lo rivuole nel ruolo di centrocampista all’Atalanta, il club che lo ha fatto arrivare in vetta ai risultati calcistici nazionali, dubbi sulla capacità finanziaria della squadra per riportarlo a casa.

Un secondo gruppo di tifosi parla di un giocatore importante per gli ultimi dieci anni del Milan che non ha più la condizione fisica di allora, questo anche per gli infortuni che hanno caratterizzato la sua carriera, una versione rossonera di Ronaldo Luìs Nazario de Lima, dall’Inter oggi dirigente calcistico latino americano.

Attualmente Bonaventura è conteso da tre club: Torino, Napoli e Fiorentina.

Bonaventura, biografia e pagella

Giacomo Bonaventura è nato a San Severino Marche il 22 agosto 1989. Ha ricoperto il ruolo di centrocampista sia nel Milan che nella Nazionale italiana. Le sue qualità lo rendono adatto anche nei ruoli difensivi, può ricoprire la posizione di mezzala, ala sinistra e trequartista. Abile nei dribbling e buon tiratore. Il suo esordio è con l’Atalanta nel 2006/2007. Il debutto in Serie A è il 4 maggio 2008 con una partita contro il Livorno finita 3 a 2. Prima del Milan gioca anche con il Padova nel 2010, vestirà la maglia rossonera dal 2014 fino ad oggi. Nella nazionale gioca dal 2008 al 2013 nei gironi U-19 (2008), U-20 (2009/2010), B Italia nel 2011 e Italia dal 2013.

Ha ottenuto un argento nell’edizione Europei di calcio Under 19 nel 2008, nei Giochi del Mediterraneo Pescara 2009.

Le pagelle lo premiano con il 7 per i suoi goal formidabili, tuttomercatoweb alza il punteggio a 7.5.

La ripresa non è solo del Milan, cosa fa la Juventus?

Sky Sport riporta anche video dei primi allenamenti bianconeri, Ramsey e Chiellini si fanno riprendere dalle telecamere. Dal Portogallo, è rientrato anche Cristiano Ronaldo che ha assistito la madre colpita da un ictus. Il giocatore è atterrato all’aeroporto lunedì 4 maggio alle 22, il lockdown calcistico di questi giorni per tutti richiederà lo stesso protocollo del Milan: test medici, analisi del sangue e tamponi, in questo caso per la ripresa degli allenamenti individuali. Rumors interessanti per il calcio mercato, forse accanto Cristiano Ronaldo giocherà Marcelo, il brasiliano difensore del Real Madrid.

Se la Serie A riprende ad allenarsi, inizierà anche a gioca

Purtroppo è la domanda che molti si pongono leggendo le notizie sugli allenamenti collettivi o individuali. La risposta al momento è no, anche se giungono voci positive in altri Stati come in Inghilterra dove ha ripreso la League e dalla Uefa.

In Italia, il ministro Vincenzo Spadafora ha solo confermato la scrittura definitiva di un protocollo medico scritto per la sicurezza dei calciatori e dello staff, mister compresi. Purtroppo, al 5 maggio non giungono notizie ufficiali di un primo fischio estivo atteso e sperato per giugno. Questa assenza è lampante anche nei siti scommesse dove nei calendari in streaming sono presenti solo partite del campionato bielorusso, qualcosa dall’Africa e dall’Asia, partite da 10/15 minuti Esports League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *